Conoscere il numero di salti durante il singolo allenamento è la prima forma di controllo del carico di lavoro.

 Perchè e come analizzare il numero di salti.

Il numero di salti incide più del 60% sulla costruzione del modello prestativo e di conseguenza sulla costruzione della Programmazione.
Saper in media (nelle 2-3 partite analizzate) quanti salti effettua ogni singolo ruolo, vi permetterà di programmare al meglio i vostri singoli allenamenti e la vostra prima parte della stagione che sarà fondamentale sopratutto per quanto riguarda il sovraccarico di lavoro dovuto al salto.
Essendo presente nei gesti tecnici di palleggio in sospensione, muro e attacco, possiamo definire che il salto sia presente nel 95% delle azioni pallavolistiche, senza contare i primi anni del giovanile dove il palleggio è ancora effettuato con i piedi a terra e non sono così frequenti attacchi e salti a muro.
Uno degli aspetti più difficili nell’esamina del modello prestativo e di conseguenza del numero di salti è riuscire a rilevare in modo corretto la quantità di lavoro svolto da ogni singola atleta durante un allenamento e durante la fase gara.tabella_numero_salti_grafico

Per ovviare a questa difficoltà è possibile intraprendere due strade:

-Registrazione video;
-Calcolo immediato del numero di salti tramite tabella;

La modalità con la registrazione video è essenziale per l’esamina del modello prestativo durante la fase di gioco (partita), mentre l’esamina del numero di salti durante l’allenamento è fondamentale per definirne il carico di lavoro.

Il recupero dati nella modalità video può essere utilizzata anche durante la fase di allenamento dove spesso è difficile monitorare tutti i 12 giocatori in campo.

Per facilitare il compito del calcolo del numero di salti per giocatore, si potrà scaricare la tabella: “Analisi Numero di Salti”

tabella_numero_salti

 

SCARICA IL PDF

SCARICA IL FILE EXCEL 

 

[ecwid_product id=”79847365″ display=”picture title price options addtobag” version=”2″ show_border=”1″ show_price_on_button=”1″ center_align=”1″]

Lascia un commento