I 6 PUNTI FONDAMENTALI PER INSEGNARE I PLANK NEL MODO CORRETTO

Il plank è l’esercizio isometrico per eccellenza.
La sua particolare posizione statica consente di raggiungere la massima tonificazione muscolare e aiuta a stabilizzare senza sovraccarichi la zona addominale e lombare (comunemente chiamato zona core).

IL PALLEGGIATORE


il DVD per l’allenamento tecnico e fisico del ruolo del palleggiatore.

OFFERTA: 19,90€ invece che 25,00€


ACQUISTA ORA
IL PALLEGGIATORE
 
 Importante come esercizio isometrico per la pallavolo perché in diverse esercitazioni tecniche (esempio il muro) la contrazione addominale isometrica gioca un ruolo fondamentale per la corretta esecuzione del gesto tecnico.
 
-Piedi: maggiore è la loro vicinanza, più sarà difficile mantenere l’equilibrio poiché diminuirà la superficie di appoggio.

-Arti Inferiori: Devono essere mantenuti diritte ed unite, al contrario si ridurrà la pressione sul muscolo addominale.

-Glutei: Si contraggono e non si rilassano fino quando non si concluderà l’esercizio, poiché questo aumenta l’attivazione di tutti i muscoli della parte lombare.

-Zona Lombare: Questa parte è molto importante per la corretta realizzazione dell’esercizio. La schiena dev’essere ben dritta. Questo significa che per nessuna ragione dovete incurvarla o muoverla verso l’alto o il basso. Immaginate che la schiena sia fermamente appoggiata contro una parete.

-Addome: durante tutto l’esercizio dovrete tenere tesi i muscoli addominali, dovrete sentire la pressione, senza però trattenere il respiro.

-Gomiti: I gomiti devono risultare esattamente sotto le spalle e formare una linea retta con esse, per evitare di caricare eccessivamente e inutilmente il peso su di essi. 

Importante per la corretta esecuzione da parte di un atleta inesperto che impara l’esecuzione dell’esercizio: immaginare una linea retta continua che colleghi articolazioni della caviglia, bacino e spalle.

Fate attenzione alla posizione della schiena, sono gli addominali che devono lavorare e non la schiena, quindi se avvertite un dolore nella fascia lombare l’esercizio è eseguito in modo sbagliato.