Conoscere nel dettaglio il modello prestativo nella pallavolo del tuo campionato ti aiuterà nel programmare al meglio la tua stagione.

Dedica del tempo a conoscere nel dettaglio il modello prestativo del tuo campionato, della tua squadra e dei tuoi atleti, sarà utile nella fase di programmazione dell’allenamento

Dopo aver avuto una infarinatura generale riguardo la programmazione per la pallavolo, è utile sapere e conoscere alcuni aspetti per dare un valore aggiunto al vostro operato.

Sapere differenziare la programmazione a seconda delle vostre necessità e dei vostri mezzi, come abbiamo detto precedentemente, diventa fondamentale ma allo stesso tempo ci sono dei punti base che determinano la programmazione generale e specifica da ogni macro-periodo al singolo esercizio.

Nel nuovo Manuale Completo della Preparazione Fisica della Pallavolo Moderna, è presente un capito dettagliato per la programmazione dello studio del modello prestativo, come analizzarlo e come trasferire i dati ricavati per programmare al meglio la vostra stagione.

Uno dei punti fondamentali da chiarire subito è il MODELLO PRESTATIVO.

[mpinpage]L’importanza di determinare il modello prestativoivo della categoria che andrete ad allenare diventa fondamentale per evitare di fare macro errori che possono poi portare ad una programmazione generale sbilanciata verso metodiche di allenamento non proprio così appropriate e specifiche per il volley.

Allenare una serie A sui parametri di modelli prestativi di una serie C è sbagliato tanto quanto allenare una serie C attinendosi ai livelli di gioco e capacità fisiche di una serie A.

E’ essenziale però conoscere quali dati andare a rilevare, in che modo rilevarli e come rielaborare i dati per far si che possano poi essere realmente utilizzati dal tecnico per la programmazione del lavoro fisico.Preparazione_fisica_pallavolo_modello_prestativo

Ma cos’è il modello prestativo di una partita?
Descrivere in parole semplici cosa  sia in realtà un modello prestativo non è poi così facile, ma possiamo riassumerlo dicendo che: “Il modello prestativo è l’espressione numerica delle attività svolte sul campo durante una partita ufficiale, analizzate e correlate nei singoli dettagli in un’ ottica di visione globale della disciplina.”

Per poter analizzare nel dettaglio il modello prestativo nella pallavolo della squadra che andrete ad allenare o state allenando è necessario dedicare un minimo di tempo per poter analizzare almeno un paio di partite della stagione precedente, cercando di ricavare in modo “semi-scientifico” i dati elencati qui sotto.

– NUMERO DI SALTI
– TEMPI DI GIOCO
– ANGOLI DI LAVORO

Questi dati possono delineare nel dettaglio il modello prestativo. Come detto precedentemente non si tratta di ricerca scientifica, ma di calcoli empirici che possono aiutare il tecnico a delineare al meglio quali sono le caratteristiche e il modello prestativo della sua squadra.

Crea anche tu il tuo foglio di analisi e sviluppa quello che può essere definito il modello prestativo della tua squadra nel campionato che dovrà affrontare.

Lascia un commento